Fra i tritoni al giardino botanico di Pietra Corva

Oggi vi porto al giardino botanico di Pietra Corva, nel territorio del comune di Romagnese. Siamo nell’Oltrepo Pavese, in Val Tidone, sulle pendici del Monte Pietra di Corvo. A circa 950m di altitudine.

Il giardino sorge su un suolo caratterizzato da scure rocce vulcaniche (da cui prende il nome) ed è occupato in gran parte da una bella faggeta, ma non mancano anche zone caratterizzate da ombrose conifere (pini neri, pini silvestri, larici e abeti) e querce

Degli stretti sentieri portano il visitatore su e giù fra aiuole e laghetti. Le piante ospitate sono prevalentemente di alta quota, provenienti da montagne di tutto il mondo. In primavera i fiori sono molti e tutto è spiegato da targhette e cartelloni che rendono il giardino molto adatto a visite didattiche. Le numerose spiegazioni sono un piacere per chi ha un animo curioso e non si accontenta di vedere una pianta senza capire di cosa si tratta!

Il giardino ospita anche degli animali liberi, protetti da una recinzione affinché il visitatore non li disturbi. Gli animali sono piuttosto abituati ai visitatori e può capitare che si lascino ammirare, se si trovano abbastanza vicini alla recinzione da poter essere avvistati.

Più facilmente ammirabili (e di grande interesse) i tritoni di cui sono pieni i laghetti.

[gallery_bank type=”images” format=”thumbnail” title=”false” desc=”false” responsive=”true” display=”all” sort_by=”pic_name” special_effect=”” animation_effect=”” album_title=”true” album_id=”4″]

In tarda primavera e in estate il giardino è piacevole anche per la sua frescura, l’ideale per riprendersi dallo stress della settimana. Qua e là, delle panchine permettono a chi lo desiderasse di sedersi a riposare ammirando il paesaggio.

In estate lo stagno si riempie di fiori acquatici, creando un’atmosfera speciale. Perfino il centro visite è grazioso con il suo aspetto da baita e fuori dal giardino c’è una comoda zona picnic.

Come arrivare:

Da Romagnese, procedete verso la frazione Grazzi. Capirete di essere arrivati quando raggiungerete un ampio piazzale con un ristoro. Da qui parte un facile sentiero che porta a una cancellata di legno dietro la quale c’è il giardino botanico.

 

// <![CDATA[
var uri = 'http://impit.tradedoubler.com/imp?type(js)g(20623600)a(2509437)' + new String (Math.random()).substring (2, 11);
document.write('’);
// ]]>

Author: iltempogiusto

Share This Post On