La passiflora (fiore della passione): come accudirla in primavera

Passiflora

La passiflora è una pianta semirustica, che può restare all’aperto solo finché le temperature non scendono sotto una certa soglia (solitamente tollera temperature fino a -5 °C). Le varietà più delicate sono quelle con grandi fiori colorati. La pianta può essere portata fuori da maggio in poi, ma va ritirata ai primi freddi.

In primavera effettuate una leggera potatura di contenimento. La potatura dovrà essere più energica se il freddo ha fatto morire dei rami: in questo caso attendete che siano nati dei nuovi getti, quindi eliminate tutte le parti scure, tagliando al di sopra delle gemme sane.

Precedente Digitale: cure primaverili Successivo Piracanta: come accudirla in primavera