La ginestra: come accudirla in estate

Per curare a dovere le vostre ginestre in estate, pacciamate, potate (dopo la fioritura!) e eliminate i bacelli. Effettuate eventuali legature. Alla fine dell’estate la ginestra può essere moltiplicata per talea. La ginestra si adatta bene ai terreni asciutti; meglio comunque curare bene l’irrigazione degli esemplari più giovani durante i periodi caldi e siccitosi.

NB: le ginestre danneggiate dal gelo spesso riescono a emettere inaspettatamente nuovi rami anche se sembravano morte; se la pianta non mostra alcun segno di ripresa entro l’estate, però, significa che la pianta è proprio morta.

Precedente Weigela: cure estive Successivo I giardini d'inverno: un'aiuola bella in tutte le stagioni.