Il Tempo Giusto mobile! :-)

Oggi è importantissimo per qualsiasi webmaster che i suoi siti o blog siano ottimizzati per i dispositivi mobili. In linea con lo spirito del sito, Il Tempo Giusto vuole che la navigazione sia per l’utente il più confortevole possibile. Cercare una cosa sul sito deve essere un’esperienza comoda e veloce e, soprattutto, non dovete essere obbligati a mettervi dietro al pc.

Se siete nel vostro giardino e avete bisogno di controllare se l’azalea che state per piantare ha bisogno di un terreno acido o basico vi basterà digitare iltempogiusto.it sul vostro cellulare e fare una rapida ricerca, perché il vostro tempo è la cosa più preziosa che avete e io tengo tantissimo ad aiutarvi a utilizzarlo nel miglior modo possibile!

Per quanto mi lusinghi vedere i vostri ingressi quando curioso le statistiche del sito, sarò felice di sapere che non passate tutto il vostro tempo dietro un pc. La fuori c’è un mondo meraviglioso da vivere e da amare e un tempo da non sprecare! Dunque eccoci qua, ottimizzati per l’era degli smartphone e dei tablet… e questa è la prova:

Il Tempo Giusto mobile: missione compiuta!!! :-)

Il Tempo Giusto mobile: missione compiuta!!! 🙂

Read More

Stagioni: parliamo di date.

Precisato che le stagioni cui fa riferimento questo sito sono quelle dell’emisfero boreale, esistono diversi modi di misurare le stagioni. I due principali sono quello meteorologico e quello astronomico.

Le stagioni astronomiche sono scandite da equinozi e solstizi le cui date sono leggermente variabili di anno in anno, ma corrispondono indicativamente alle seguenti:

– equinozio di primavera (21 marzo)

– solstizio d’estate (21 giugno)

– equinozio d’autunno (23 settembre)

– solstizio d’inverno (21 dicembre)

Secondo la misurazione astronomica, la primavera inizia in occasione dell’equinozio di primavera (21 marzo) e termina col solstizio d’estate quando inizia la stagione successiva, e così via.

Le stagioni meteorologiche sono sfasate di una ventina di giorni (21/23 giorni circa):

– la primavera inizia il primo giorno di marzo e termina il 31 maggio

– l’estate va dal primo giorno di giugno al 31 agosto

– l’autunno inizia il primo di settembre e termina il 30 novembre

– l’inverno inizia il primo di dicembre e termina il 28-29 febbraio

Io preferisco fare riferimento a questa seconda datazione in quanto pone il periodo più freddo e quello più caldo dell’anno (i mesi di gennaio e di luglio) esattamente al centro delle rispettive stagioni.

Attenzione! Come già detto nell’articolo delle avvertenze, queste tempistiche possono variare in funzione di anomalie climatiche stagionali e per questo sconsiglio vivamente di attenersi al solo calendario per decidere quando inizia o finisce una stagione: un lavoro da fare in primavera, ad esempio, andrà rimandato se, trovandoci in data primaverile, constateremo la persistenza di un clima invernale. Inutile intestardirsi affermando che “è primavera” se il 25 marzo c’è ancora il gelo!!! Buonsenso prima di tutto!

Read More

Attenzione!

I consigli contenuti in questo sito fanno riferimento a luoghi facenti parte dell’emisfero boreale e aventi un clima da temperato a mite (come l’Italia). Latitudini, altitudini e climi differenti richiederanno tempistiche diverse. Le tempistiche suggerite possono variare anche in funzione di eventuali anomalie climatiche stagionali: un lavoro da fare in primavera, ad esempio, andrà rimandato se, trovandoci in data primaverile, constateremo la persistenza di un clima invernale. Nell’applicazione di qualsiasi regola è opportuno utilizzare sempre anche una dose di buonsenso!

Leggi anche: Le stagioni: parliamo di date.

Read More

© Copyright

Ove non diversamente specificato, tutti i contenuti di questo sito sono di esclusiva proprietà dell’autrice. Citazioni e link sono graditi; l’appropriazione indebita no (c’è una non sottile differenza).

Read More