Caprifoglio dei boschi: cure autunnali

Il caprifoglio dei boschi è una varietà di lonicera molto particolare. Abbiamo già visto come accudirlo in primavera, in inverno, in estate. Vediamo ora come prendersene cura in autunno:

il caprifoglio dei boschi va potato dopo la fioritura per favorire l’emissione di nuovi getti. Generalmente questa operazione viene effettuata in estate, ma se avete una varietà tardiva, come Lonicera periclymenum ‘Serotina’, che fiorisce fino all’autunno, la stegione sarà questa.

In autunno vedrete maturare delle bacche rosse con cui potete moltiplicare i vostri caprifogli: interratele e riponetele in un cassone freddo. Germineranno durante l’inverno. In autunno potete anche prelevare talee legnose (anch’esse andranno messe in cassone freddo).

caprifoglio dei boschi

 

Precedente Glicine: cure autunnali Successivo La passiflora: come accudire il fiore della passione in autunno