Azalee

Le azalee coltivate in vaso possono essere messe a dimora in qualsiasi momento, tranne che in inverno. All’inizio della primavera, quando si stanno formando i boccioli e di notte la temperatura può ancora andare sotto zero, se le vostre azalee non sono in piena terra spostatele in modo che non siano colpite dal sole del mattino, ma solo durante il resto della giornata. Proteggetele anche dal vento. In primavera concimate, rinvasate le piante vecchie oppure rinnovate il terriccio in superficie alle piante che non possono essere spostate in vasi più grandi.

Le azalee coltivate in vaso possono essere messe a dimora in qualsiasi momento, tranne che in inverno. In estate eliminate i fiori appassiti senza danneggiare le gemme appena sotto di essi. Curate bene l’irrigazione e concimate senza esagerare. Se in primavera avete utilizzato abbondante concime a lenta cessione, non serve aggiungerne altro.

In questa stagione potete mettere a dimora o trapiantare le vostre azalee. In realtà, le azalee coltivate in vaso possono essere messe a dimora in qualsiasi momento, tranne che in inverno (io personalmente eviterei anche i periodi di caldo eccessivo). In autunno sospendete le concimazioni ma continuate a curare l’irrigazione. Fate eventuali trattamenti per l’oziorrinco (se necessari!).

In inverno proteggete le azalee in vaso avvolgendo i contenitori e spostandole vicino a un muro caldo e al riparo dal vento.

Precedente Cotoneaster: una bellezza diversa in ogni stagione!