Agrifoglio: come accudirlo nelle varie stagioni

L’agrifoglio può essere messo a dimora a fine inverno / inizio primavera. Se avete già degli agrifogli, in primavera ricordate di concimarli. L’agrifoglio non richiede potature. Solo gli esemplari più giovani possono essere regolati leggermente, se sapete come fare. Nel dubbio, meglio non intervenire o far intervenire un professionista. A fine estate possono essere potate (sempre stando attenti a farlo nel modo giusto!) le siepi adulte.

In estate la cosa da ricordare è fondamentalmente una: tenere umido il terreno. A fine estate potrete anche potare (stando attenti a farlo nel modo giusto!) le siepi adulte.

In caso di abbondanti nevicate, durante l’inverno ricordate di scuotere la neve per evitare che i rami si spezzino. In inverno è anche possibile piantare nuovi agrifogli, avendo la pazienza di attendere che il terreno non sia più gelato o inzuppato: il periodo ideale per la messa a dimora è a fine inverno / inizio primavera.

Precedente Il magico acero giapponese Successivo La bella forsizia che spazza via l’inverno